Scommettere sullo sport e vincere a colpo sicuro

A volte è possibile scommettere su un evento sportivo con la certezza matematica di vincere

Scommettere su un incontro sportivo (calcio, tennis, pugilato, basket, ecc..), sapendo in anticipo che la vincita è sicura credo sia il sogno di qualsiasi giocatore d’azzardo.

Eppure la matematica ci dice che qualche volta questa possibilità si realizza veramente. Incredibile ma vero.

Per capire come realizzare una scommessa avendo la certezza di vincere bisogna conoscere un po’ di teoria probabilistica.

In particolare bisogna sapere che la probabilità di un evento (p.es. la vittoria di una squadra in una partita di calcio) attribuita allo stesso evento dal bookmaker (ovvero dalla società che gestisce il gioco di scommesse) è uguale al reciproco della quota indicata.

Per esempio se la vittoria della Juve nella partita Juve-Milan è quotata a 1,6 (cioè in altre parole se una scommessa di 10 euro è pagata in caso di vittoria 16 euro), vuol dire che il bookmaker stima una probabilità di vittoria della Juve pari a 1/1,6 = 0,625 = 62,5%.

Si deve quindi calcolare quanto fa 1 diviso la quota (x 100 se vogliamo la percentuale %) per conoscere la probabilità dell’evento attribuita dal bookmaker.

Evento che può essere la vittoria di una squadra, la vittoria dell’altra o il pareggio (laddove ammesso, si pensi agli incontri di tennis, di basket o di pugilato, in cui il risultato esclude il pareggio).

 

Se prendiamo una qualsiasi partita di calcio e calcoliamo le probabilità dei 3 eventi possibili per questa partita (1, X e 2), otteniamo 3 probabilità, una per ogni eventuale risultato. Sommando le probabilità così ottenute arriviamo, nella maggior parte dei casi, ad una percentuale superiore a 100 (p.es. 105).

Il maggior valore rispetto a 100 rappresenta il margine di guadagno del banco (del bookmaker) e pertanto da un punto di vista matematico possiamo dire che il gioco non è equo, ma è a vantaggio appunto del gestore delle scommesse.

Se guardiamo ai principali bookmaker autorizzati in Italia possiamo quantificare la loro quota di guadagno intorno al 5% dell’ammontare delle scommesse, cioè la somma delle loro probabilità stimate dalle quote è circa del 105%.

Vi chiederete: se le cose stanno così, come è possibile effettuare una vincita certa?

E’ possibile, perché nulla ci vieta di scommettere su tutti gli eventi di una stessa partita presso diversi bookmaker, utilizzando allo scopo le quote indicate dai diversi gestori del gioco.

Possiamo per esempio scommettere sia sulla vittoria della Juve nell’incontro Juve-Milan presso il bookmaker “Alfa” che la quota a 1,6, sia sul pareggio presso il bookmaker “Beta” che lo quota a 4,2 e sia sulla vittoria del Milan presso il bookmaker “Gamma” che quota tale evento a 8.

Facendo i calcoli, cioè valutando il reciproco delle quote, abbiamo quindi questo quadro delle probabilità:

a)      Vittoria Juve, probabilità 62,5% (quota 1,6)

b)      Vittoria Milan, probabilità 12,5% (quota 8)

c)      Pareggio, probabilità 23,81% (quota 4,2)

Somma delle probabilità: 98,81%

 

Quindi, nel caso ipotetico prospettato, la somma delle probabilità di tutti gli eventi possibili (1, X e 2) è di 98,81% e questo è un risultato importantissimo, perché significa che non solo non c’è nessun margine a favore dei diversi bookmaker, ma addirittura ci guadagniamo noi!

Cioè, quando la somma di tutte le probabilità percentuali di uno stesso evento dà meno di 100, allora possiamo stare tranquilli: la vincita su quella partita è sicura!

Infatti, con riferimento alla partita dell’esempio, abbiamo questa situazione:

 

Risultato

Scommesse complessive

Vincita per ciascun risultato

1

€ 62,5 vittoria Juve

€ 100,00 (= 62.5 x 1,6)

2

€ 12,5 vittoria Milan

€ 100,00 (= 12,5 x 8)

X

€ 23,81 pareggio

€ 100,00 (= 23,81 x 4,2)

Somma di tutte le scommesse € 98,81

Vincita certa in ogni caso € 100,00

Guadagno sicuro € 1,19

Nell’esempio considerato pertanto c’è una vincita certa pari a € 1,19.

Ovviamente la vincita sarebbe stata molto più alta se avessimo fatto puntate più elevate.

Per esempio avremmo potuto puntare somme multiple di quelle esemplificate:

a)      € 625 per l’1

b)      € 125 per il 2

c)      € 238,10 per l’ X

vincendo € 1.000 in qualsiasi caso, cioè indipendentemente dal risultato che si verifica.

Riassumendo, se si vogliono fare scommesse con vincite sicure bisogna effettuare i seguenti passi:

  1. calcolare le probabilità associate alle quote, facendo il reciproco delle stesse
  2. sommare tali probabilità (%) per cercare gli eventi che hanno un totale inferiore a 100
  3. scommettere su tutti i risultati possibili di questi eventi, puntando somme multiple delle loro probabilità
  4. riscuotere la vincita sicura

In questi casi non si può neanche più parlare, tecnicamente, di scommessa in senso proprio, dato che il risultato è certo.

Detto ciò è doveroso fare alcune importanti precisazioni.

Se è vero che la matematica ci dà la certezza di una vincita sicura, è pure vero che le cose non sono così semplici come descritte.

Innanzitutto, non è facile trovare una partita con somma delle probabilità percentuali (dei vari bookmaker) inferiore a 100: sono rare, ma ogni tanto tale condizione si verifica, anche se per trovarla bisogna fare un puntiglioso lavoro di ricerca fra tanti sport e campionati internazionali, a volte poco conosciuti.

Inoltre, bisogna fare le puntate presso diversi gestori e quest’attività è fastidiosa, perché occorre aprire un account su ciascuno dei bookmaker coinvolti nella scommessa.

Infine, pure se si riesce ad arrivare alla scommessa e vincere con certezza, la somma vinta è spesso molto contenuta, perché le quote sommate insieme spesso scendono di pochissimo al di sotto del 100% (p.es. sono capitati eventi quotati dai diversi bookmaker intorno al 99,98%), rendendo così la somma da vincere realisticamente poco attraente.

Tuttavia la tentazione di scommettere sapendo sicuramente di vincere è grande e quindi riteniamo di fare cosa gradita regalando a tutti i giocatori il programma on line di calcolo delle scommesse riportato in fondo alla pagina.

Nella tabella del programma vanno inserite le diverse partite con le quote attribuite dai vari bookmaker, così da permettere al software di calcolare in automatico le relative probabilità, insieme alla somma delle stesse, per evidenziare quelle partite per le quali si verifica una somma probabilistica inferiore a 100 e quindi la certezza matematica di vincere.

I risultati possibili sono tre (1, X e 2), ma si possono inserire anche incontri sportivi in cui i risultati sui cui scommettere sono solo due (1 e 2): è sufficiente lasciare in bianco la colonna delle X.

Divertitevi a trovare la partita con la vincita sicura ed in bocca al lupo !

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

7 Commenti

  1. Ciao a tutti, io penso che si possa fare di meglio, a prescindere se vince il banco o meno in base alle percentuali, ma forse mi sbaglio. In sintesi se si gioca sulla partita secca, giocando sui 3 risultati, anche se giocati sullo stesso bookmaker il risultato comunque è certo ma chiaramente la vincita potrebbe essere addirittura inferiore alla puntata.
    se invece si giocano su 3 eventi, non di più perchè poi i soldi da puntare sono forse troppi e/o non per tutti, si ha comunque la certezza matematica di “indovinare” il risultato. prendendo a caso 3 eventi calcistici con quote alte, chiaramente almeno una delle 3 possibilità 1 x 2 il risultato è certo, moltiplicando le possibilità incrociando i risultati, su 3 eventi abbiamo 27 scommesse possibili.
    in base alle quote si calcola la vincita che detratta la puntata si ottiene il guadagno. il guadagno non deve essere chiaramente negativo o al massimo pari alla somma delle puntate. quindi se puntiamo su tutti e 27 i risultati, le scommesse vincenti con guadagno devono essere almeno 20/21 rispetto a quelle, anche se azzeccate il risultato, negative. quindi circa il 75% (o più) di risultati che vi fanno guadagnare da 10 euro a salire, detratto la somma versata delle scommesse giocate.
    esempio paratico…. se gioco 2 euro x 21 = 42 euro giocati dove ho la certezza matematica di uscire pari o guadagnare da 10 euro a salire (anche quello più improbabile ma non impossibile..) non cè la certezza matematica di azzeccare la scommessa vincente (25% negativo). Resta il fatto che se si lavora cercando le quotazioni migliori tra i vari bookmakers dei vari risultati possibili si alza la probabilità di vincere una somma superiore oppure di diminuire le possibilità di non vincere nulla. Ho fatto dei test prova su un solo bookmaker è funziona, chiaramente su tutte e 27 i risultati possibili il risultato è certo al 100%, ma il guadagno no, Se si gioca tutte le settimane, la somma investita non è esagerata, senza svenarsi, è se le puntate con il guadagno sono superiori a quella percentuale del 75%, facendo un lavoro certosino tra i vari bookmakers, le probabilità di guadagno sono molto alte. Se volte puntare su piu partite, non dovete fare altro che moltiplicare 3 (i risultati possibili per evento) per il se stesso x quanti eventi volete giocare. (3x3x3 tre eventi,3x3x3x3 4 eventi ecc). Si accettano commenti, suggerimenti e critiche senza problemi. ciao a tutti ,
    .

    Rispondi al Commento
  2. Ciao, sarebbe possibile giocare tre schedine presso lo stesso sito on line con risultato:

    1 – 1 – 1
    1 – 1- x
    1 – 1 – 2

    In questo modo scegliendo le prime due partite con quote basse (e quindi con risultato “quasi certo”) vinceremmo praticamente sempre.
    Il fatto che siano multiple, e quindi non eventi singoli dovrebbe potercelo permettere. Infatti una percentuale (anche minima) che le prime due partite non finiscano in vittoria c’è sempre.
    Cosa ne pensate?

    Rispondi al Commento
  3. Metodo corretto ma utilizzabile più in UK che da noi dove i bookmakers hanno quote simili. Cmq se punti cifre superiori ai 2000€ e lo fai serialmente, qualche decina di € la guadagni. Io stò cercando qualcuno, anche dello staff, con cui fare società per cercare le partite giocabili. Se fossimo almeno in 5, 1 potrebbe seguire il campionato italiano, 1 altro quello UK ecc e ogni settimana ci scambiamo contemporaneamente i dati. Se qualcuno è interessato scriva qui, verrò tra qualche tempo a controllare la disponibilità.

    Rispondi al Commento
    • Qui in Russia soltanto nei tre siti ho sudato grosso pero ne ho trovati parechi pero alla massima 1% per il giocatore!!!

      Rispondi al Commento
  4. Diciamo che su bookmakers di paesi diversi le quote descritte sono plausibili ….

    Rispondi al Commento
  5. Ho analizzato 1000 eventi, questa condizione non si verifica praticamenet MAI! L’esempio è chiaro ma le quote che hai inserito come esempio sono lontane dalla realtà!

    Rispondi al Commento

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.