Software per bioritmi

Il programma per calcolare i bioritmi

Di siti web che permettono di calcolare i cicli dei bioritmi è piena zeppa la rete: ce ne sono fin troppi e per tutti i gusti.

Tuttavia il programma per bioritmi offerto gratuitamente da Studiamo.it  ha il grande vantaggio di essere liberamente scaricabile e quindi di funzionare senza la necessità di collegarsi ad Internet.

Così si potrà calcolare il bioritmo in qualsiasi momento, magari la mattina prima di andare al lavoro o comunque periodicamente (per es. ogni settimana), in modo da conoscere in anticipo la propria situazione personale nell’arco del mese. E ciò da più punti di vista: intellettuale, emotivo e fisico.

Mettete il file del software sul vostro desktop e avviatelo quando volete: saprete sempre in quale fase del ciclo dei bioritmi vi trovate.

Secondo la teoria dei bioritmi infatti il tempo dell’uomo segue, sin dalla nascita, un andamento prefissato, corrispondente al percorso di alcuni cicli vitali aventi periodicità  regolare. Questi cicli sono come quelli economici, cioè sono caratterizzati da fasi altalenanti di ripresa (positività) e di declino (negatività), con un conseguente punto di minimo ed uno di massimo all’interno dello stesso ciclo, il quale è sistematicamente ricorrente (ciclico appunto).

La teoria dei bioritmi vitali è nata a Vienna, alla fine dell’Ottocento, e sta a metà strada tra la scienza (in particolare è oggetto della biologia e della psicologia) e la fantasiosa previsione del futuro tipo oroscopo.

I cicli del bioritmo sono 3:

  • l’intellettivo, che regola le facoltà intellettuali del cervello umano ed ha una durata di 33 giorni
  • l’emotivo, che riguarda la parte non razionale, la sensibilità e l’umore di una persona (ha un periodo di 28 giorni)
  • il fisico, che sovrintende alla salute dell’individuo determinandone, tra l’altro, la maggiore o minore predisposizione alle malattie (questo ciclo è lungo 23 giorni)

Personalmente ritengo che ci possa essere una certa ciclicità nelle componenti vitali della persona. Conforta questa mia tesi la semplice constatazione che a parità di condizioni – per es. al mattino appena alzato – sono a volte euforico,  a volte nervoso ed altre volte triste, senza nessuna giustificazione apparente e sensata di queste differenze emozionali.

Lo stesso dicasi per il campo fisico: a volte bevo una bevanda fredda e non mi fa niente, altre volte mi rovina lo stomaco, anche qui senza nessun motivo visibile.

Non parliamo poi del settore intellettuale, dove converrete anche voi che in certi giorni si riesce a fare rapidamente calcoli mentali anche difficili (con un grado di difficoltà che ovviamente varia da persona a persona), mentre in altri giorni non si riesce a portare a termine semplici ragionamenti e ci si perde facilmente in un bicchiere d’acqua.

Quella che secondo me è dubbia è la regolarità periodica di questi cicli, che sembrerebbero invece, intuitivamente, molto più difformi nel tempo e quindi imprevedibili.

Comunque i bioritmi, come gli oroscopi, esistono e tutti sono liberi di utilizzarli, perciò metto a disposizione il mio programma per il download, avvertendo che per ottenere il grafico dei 3 bioritmi è sufficiente inserire, in alto della pagina, la data di nascita della persona interessata a conoscerli.

I bioritmi appariranno subito dopo l’enter  e descriveranno la situazione alla data odierna e per l’intero arco di un mese. Se si vogliono conoscere i bioritmi per un altro periodo che non sia quello attuale, bisogna inserire, oltre alla data di nascita, anche una data di riferimento per tale diverso arco temporale.

 bioritmi(1)

Scarica il software per il calcolo dei bioritmi

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

2 Commenti

  1. Ho cominciato una ricerca sulle condizioni psico fisiche delle persone e penso che la conoscenza dei Bioritmi mi sarà utile
    così potrò verificare l’attendibilità scientifica anche di questi ultimi.
    Grazie

    Rispondi al Commento
  2. Scaricato oggi 11 ottobre 2016, otto anni dopo l’articolo…
    Grazie in ogni caso.

    Rispondi al Commento

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.