Mauritius

Appunti di viaggio sulle isole Mauritius

Il paradiso che emerge dall’oceano indiano, ad est del Madagascar e a cinquemila chilometri da Bombay.

Un mare di un turchino e di un trasparente difficile da immaginare finché non ci si immerge nelle sue calde acque. Lo evoca già il nome e la realtà non delude, se sei un amante delle spiagge bianche e del mare cristallino l’occasione è da non perdere: Mauritius è la tua meta!

mauritiusLa barriera corallina che lambisce l’isola forma delle splendide lagune color turchese, dove potrai ammirare le bellezze del mondo sottomarino: eleganti murene, napoleoni, pesci pappagallo e pesci farfalla. Se non sei un diver esperto non devi rinunciare ad ammirare le meraviglie dei fondali, uno degli ultimi trend in fatto di contemplazioni sottomarine è rappresentato dalle passeggiate in scafandro: equipaggiati con casco e cintura di piombo si raggiunge il fondale, collegati ad una barca da un tubo che porta ossigeno all’interno del casco. Oppure, puoi rivolgerti ai centri che organizzano visite in sommergibile o semi-sommergibile ed ammirare il mondo sottomarino da una comoda posizione; numerose sono le possibilità anche per gli amanti del windsurf.

Ma le Mauritius non sono solo mare e, se risiedi in uno dei grandi resort turistici, rischi di non accorgertene. Non farti prendere dalla pigrizia, sfuggi per almeno un giorno dall’incantesimo dell’oceano e guardati intorno: famosa per i suoi paesaggi marittimi e per i suoi splendidi tramonti, l’isola sa offrire anche splendidi spettacoli naturali ed architettonici lontano dal candore delle spiagge.

La sua estensione territoriale corrisponde, all’incirca, ad una porzione poco più grande dell’area metropolitana di Londra, questa caratteristica permette al visitatore di apprezzarne tutti i differenti aspetti, anche avendo poco tempo a disposizione.

Foreste, parchi naturali, riserve, piccoli centri e antiche residenze meritano sicuramente una visita per un viaggio a cavallo tra la storia coloniale ed una natura incontaminata.

Nella capitale Port Louis, per esempio, puoi cogliere la vera anima delle Mauritius, col suo miracolo di convivenza etnica tra i vari popoli e culture che la abitano. Da non perdere neanche i giardini di Pamplemousse e di Rivière Noire, dove puoi ammirare esemplari assolutamente unici: le ninfee giganti, dalle bellissime foglie bianche e del diametro di oltre un metro; la palma Hyophorbe amaricaulis, di cui è rimasto un unico esemplare al mondo, la Trochetia, simbolo della nazione, fiore di cui esistono pochissimi esemplari, alberi secolari e centinaia di fiori e frutti esotici che crescono per tutto l’anno.

Anche dal punto di vista della fauna, Mauritius ospita moltissime specie animali uniche al mondo: il fetente (antico parente del pellicano) il colombo rosa, il merlo Mauriziano e diversi esemplari di falchi e pappagalli tra i più rari al mondo.

Le tue escursioni saranno favorite da un clima piuttosto mite: le temperature non raggiungono mai picchi di caldo eccessivo e ne è testimone la rigogliosa vegetazione: una macchia verdissima che rinfresca le alture isolane.

Per un viaggio culinario: Vindaye

Ingredienti: mostarda in grani, aglio, zenzero, curcuma in polvere, peperoncini verdi, mostarda forte,aceto,cipollotti.

Istruzioni: in una casseruolina fare imbiondire nell’olio l’aglio tritato e lo zenzero. Aggiungere i cipollotti e i grani di mostarda (precedentemente pestati in un mortaio) la curcuma in polvere ed i peperoncini verdi tagliati in quattro. Sgrassare con l’aceto, aggiungere la mostarda forte e un po’ d’acqua. Lasciare cuocere a fuoco dolcissimo per 5 minuti. Questa salsa accompagna pesci e pollame.

Tags:

Autore: Il Vulcanico

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.