Il gabbiano Jonathan Livingston

Uno dei più bei libri del Novecento: “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach

Il gabbiano Jonathan Livingston…e il sole appena sorto luccicava tremolando sulle scaglie del mare appena increspato. A un miglio dalla costa un peschereccio arrancava verso il largo. E fu data la voce allo Stormo. E in men che non si dica tutto lo Stormo Buonappetito si adunò, si diedero a giostrare ed accanirsi per beccare qualcosa da mangiare. Cominciava così una nuova dura giornata”.

Ogni singolo giorno, a beccare qualcosa da mangiare. Perché era sempre stato così, tutti i gabbiani facevano così.

Ma Jonathan ambiva ad altro: Jonathan trovava un fascino incredibile nel volare e voleva passare tutto il suo tempo esercitandosi nell’arte del volo: “Più d’ogni altra cosa al mondo, a Jonathan Livingston piaceva librarsi nel cielo”.

Questa sua scelta lo porterà lontano dalla propria famiglia, in un suo viaggio personale verso la perfezione.

Avrà l’occasione di conoscere nuovi mondi, e imparerà ad osservare la vita attraverso nuovi punti di vista: “Non dar retta ai tuoi occhi, e non credere a quello che vedi. Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda col tuo intelletto, e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola”.

E quando Jonathan tornerà a casa per insegnare ai suoi vecchi amici dello Stormo Buonappetito ciò che lui ha imparato, tutti troveranno le sue doti eccezionali, restandone affascinati.

Dedicato a tutti gli anticonformisti che vogliono raggiungere i propri obiettivi senza farsi condizionare dai pregiudizi degli altri, questo bestseller mondiale ti fa “volare lontano”.

L’esperienza di Jonathan mi ha trasmesso un intenso profumo di libertà, una gran voglia di andare oltre i miei limiti. Il volo come metafora della vita e dell’andare oltre il conformismo sociale: “È giusto che un gabbiano voli, essendo nato per la libertà, è suo dovere lasciar perdere e scavalcare tutto ciò che intralcia, che si oppone alla sua libertà, vuoi superstizioni, vuoi antiche abitudini, vuoi qualsiasi altra forma di schiavitù”.

Superare le proprie paure e insicurezze, impegnarsi per raggiungere i traguardi che ci poniamo, anche quando famiglia e società si aspettano altro da noi: “Esiliando te, è a se stessi che hanno fatto del male. Un giorno i loro occhi si apriranno. E allora la vedranno come te. Perdonali, e aiutali a capire”.

Un libro per tutti, dedicato al vero Gabbiano Jonathan che vive dentro di noi.

Autore: Lagi

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.