Legge di stabilità 2016

Diamo uno sguardo all’ennesimo tentativo di ridestare un’Italia che soffre

Una legge di stabilità con la quale non si introducono nuove o più onerose tasse è sicuramente da accogliere positivamente e con fiducia.

La legge di stabilità 2016 non contiene neanche quell’odiosa usanza, recentemente invalsa, di abbassare alcune imposte (a mo’ di specchietto per le allodole) ma di alzarne altre per compensare il minor gettito, prendendo sostanzialmente in giro i contribuenti.

Anzi, se una prima impressione viene subito alla mente leggendo superficialmente gli interventi della legge di stabilità 2016, è proprio la volontà di sgravare i cittadini delle tante e troppe imposte che essi sono costretti annualmente a sostenere.

Vanno in questo senso soprattutto gli interventi di:

Chi lo vuole, può scaricare qui le slide del Governo che spiegano i punti principali della manovra per il 2016.

Comunque gli elementi che fanno ben sperare ci sono e la speranza è appunto che essi siano sufficienti a porre finalmente le condizioni per la tanto auspicata ripresa economica di cui tutti abbiamo bisogno.

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.