Rievocazione

Percezioni enigmatiche di Alfredo

Ho navigato svestito
sulle foglie della disfatta,
fatte di velata nostalgia
che mi facevano rincorrere
ansimante
per aggrapparmi …
per resistere,
per stare ancora….
E poi oramai sfinito…
mi accorgevo che l’orizzonte
mi stava dietro la schiena
e in avanti intravedevo
i desideri svolazzare,
cantavano inni di morte ma
qualcosa,
stretta STRETTA
sul mio petto martoriato,
mi invitava a veleggiare…
ho intravisto allora
il suo visino rosa
ed il cielo mi sembrava a
festa!

Tags:

Autore: Alfredo

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.