Un sogno per l’ Asia

Sogni e speranze per Laura

Chiudo gli occhi,
onde timide avanzano silenziose
sulla sabbia vestita di Morte;
nel loro ritmo continuo e
rilassante sembra celarsi un
dispiacere composito e un
rispetto doveroso.
Madre Natura si è scoperta
e gli uomini comunicano con Lei…
lo fanno correndo per salvare
ciò che rimane,
lo fanno ripulendone l’Imponente
Corpo,
lo fanno cucendone le Ferite che
porta in Grembo.
Come insetti tutti uguali in
balìa di piogge torrenziali,
salme uniformi senza più nome
e dignità producono un silenzio
che riecheggia negli Animi
come uno strazio.
Ormai solo Voci di memoria,
solo storie di Vite come tante,
divenute d’improvviso indelebili,
perché stroncate…

…Un Sogno bussa in me…
mi trovo ad occhi aperti verso il Cielo,
quel Cielo che è anche loro e al quale
guardano con occhi lucidi di Dolore e
e Speranza. E’così che percepisco
sempre più la loro vicinanza…
burattini simili e deboli, giostrati da
mosse inaspettate nel Dramma che la
Mano della Vita ci impone di recitare.
Fisso quel Blu irreale e diventa il mio
tramite per cercare Dio…
Lo sento in me e gli chiedo il perché
di un’ Onnipotenza così assente, di
implorazioni sofferte mai udite e di
Fiamme di speranza inghiottite da
feroci Venti affamati di Calore…
Non ottengo risposta , ma si leva
piano, attorno a me, un Coro di Voci
e mi invade per un istante la quieta
Serenità di chi ha conosciuto Qualcosa
di immenso e incomprensibile…
Precipito giù quasi subito e con il
sapore della Salvezza in bocca mi sveglio;
vagheggia così in me il barlume di quella
Risposta, il presagio di una Scoperta,
destinata però a spegnersi presto per
lasciare spazio alla Quotidianità,
limitante e dittatrice…
Amarezza e Angoscia in me…
la Scatola Nera, gravida ormai di sole
tragedie e nature impazzite, recita ancora lo
stesso dramma, burattino anche lei di
Mali perpetui che giorno e notte la manipolano.
La Confusione lotta con la Rassegnazione
portando alto un Trofeo di foschie nella mia mente

…Forse era davvero solo un Sogno…
ma la sua scia ha lasciato in me quel profumo
d’Immenso che ora vive nei miei pensieri.
A voi ogni conclusione…
nessuna suggestione né falsi moralismi
ma voglia di Verità e Lacrime di commozione
nell’ascoltare quel coro di Innocenti,
…note Divine senza fine…

Tags:

Autore: Laura

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.