Programma di ripartizione delle spese condominiali

Un programma gratuito per ripartire tra i condòmini le spese del condominio
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page

La ripartizione delle spese condominiali è sempre stata questione delicata all’interno dei condomìni.

La pacifica convivenza e la tranquillità tra vicini di caso sono infatti spesso messe alla prova dai risultati di una divisione delle spese condominiali sbagliata o comunque ritenuta tale.

Con l’operazione di ripartizione delle spese si determina infatti quanto ciascun partecipante al condominio deve pagare come quota personale.

Personalmente credo sia più conveniente pagare qualche decina di euro in più piuttosto che guastare per sempre i rapporti di buon vicinato, ma non tutti la pensano così, oppure non tutti si possono permettere una spesa maggiore di quella dovuta.

Proprio per evitare queste liti condominiali e dare una mano agli amministratori di condominio non professionisti (e quindi non pratici nella ripartizione di spese), Studiamo.it offre il programma di divisione delle spese condominiali scaricabile a fondo pagina (in excel).

 

Può essere utilizzato quando si vogliono dividere le spese condominiali (massimo 5 voci di spesa) tra un max di 30 condòmini in base ai millesimi di proprietà o di godimento dei beni comuni. Il programma può utilizzarsi inoltre per un massimo di 3 tipologie di proprietà comuni (a ciascuna delle quali corrisponde un’attribuzione di millesimi): ad es. per le spese generali a carico di tutti, per quelle a carico solo degli appartamenti della scala “A”, per le spese esclusive dei proprietari dei box condominiali, per quelle a carico degli soli utilizzatori del cortile e così via.
Per le spese riferite all’ascensore abbiamo già pubblicato il programma specifico, tenuto conto delle regole particolari che disciplinano la divisione di questi costi.

L’uso del programma è facile ed intuitivo. Basta inserire i seguenti dati nelle celle bianche del foglio di calcolo, per avere la ripartizione delle spese tra tutti i condòmini:

  • gli importi della spese, compresa la loro eventuale descrizione
  • la descrizione delle diverse proprietà comuni e l’indicazione (mediante menu a tendina) se esse sono interessate dalle spese quantificate al punto precedente
  • i millesimi di ciascun partecipante al condominio (che può essere indicato con il nome e con il riferimento alla proprietà) per non più di tre tipologie di suddivisione in millesimi, cui corrispondono altrettante proprietà comuni riguardanti generalmente persone differenti)

Nel caso uno o più partecipanti alla proprietà comune (per es. all’uso del giardino condominiale) debba per qualche motivo essere escluso dalle spese per tale proprietà comune, è sufficiente non indicare i suoi millesimi regolamentari nella colonna che si riferisce appunto alla specifica proprietà comune per la quale è escluso dalle spese.

Inseriti i dati sopra descritti (nelle celle bianche del foglio), il programma calcola in automatico l’importo della spesa che ciascun partecipante al condominio è tenuto a versare al condominio in base ai suoi millesimi.

Vi ricordiamo infine che su Studiamo.it potete trovare anche il Manuale d’uso del condominio, il Programma per calcolare i millesimi condominiali e le Maggioranze per le delibere in assemblea cond0miniale.

Per facilitarvi e meglio farvi comprendere il corretto uso del programma, proponiamo il seguente esempio di ripartizione delle spese tra condòmini, che vale più di mille parole.

 

spese da ripartire

descrizione spesa

importo

la spesa è a carico dei condòmini della proprietà comune n. 1?

la spesa è a carico dei condòmini della proprietà comune 2?

la spesa è a carico dei condòmini della proprietà comune n. 3?

È una produzione
Studiamo.it

spese generali

cortile

box auto

I

pulizia scale

€ 2.000,00

No

II

pulizia cortile

€ 500,00

No

No

III

assicurazione

€ 300,00

No

No

IV

compenso amm.tore

€ 150,00

No

V

ristrutturazione

€ 1.200.000,00

No

TOTALE SPESE

€ 1.202.950,00

 

progr.

nome condòmino

unità immobiliare occupata

proprietà comune n. 1

proprietà comune n.2

proprietà comune n. 3

Totale millesimi

Totale importo

spese generali

cortile

box auto

millesimi

spesa

millesimi

spesa

millesimi

spesa

1

rossi

int. 1

200,00

€ 120.260,00

10,00

€ 10,75

 

€ 0,00

210,00

€ 120.270,75

2

bianchi

int. 2

300,00

€ 180.390,00

10,00

€ 10,75

 

€ 0,00

310,00

€ 180.400,75

3

verdi

int. 3

150,00

€ 90.195,00

10,00

€ 10,75

 

€ 0,00

160,00

€ 90.205,75

4

gialli

int. 4

350,00

€ 210.455,00

100,00

€ 107,50

200,00

€ 120.115,00

650,00

€ 330.677,50

5

neri

int. 5

 

€ 0,00

 

€ 0,00

300,00

€ 180.172,50

300,00

€ 180.172,50

6

grigi

int. 6

 

€ 0,00

300,00

€ 322,50

300,00

€ 180.172,50

600,00

€ 180.495,00

7

scuri

int. 7

 

€ 0,00

300,00

€ 322,50

100,00

€ 60.057,50

400,00

€ 60.380,00

8

chiari

int. 8

 

€ 0,00

200,00

€ 215,00

50,00

€ 30.028,75

250,00

€ 30.243,75

9

belli

attico

 

€ 0,00

70,00

€ 75,25

10,00

€ 6.005,75

80,00

€ 6.081,00

10

 

 

 

€ 0,00

 

€ 0,00

40,00

€ 24.023,00

40,00

€ 24.023,00

11

 

 

 

€ 0,00

 

€ 0,00

 

€ 0,00

0,00

€ 0,00

12

 

 

 

€ 0,00

 

€ 0,00

 

€ 0,00

0,00

€ 0,00

. . .

 

 

 

€ 0,00

 

€ 0,00

 

€ 0,00

0,00

€ 0,00

29

 

 

 

€ 0,00

 

€ 0,00

 

€ 0,00

0,00

€ 0,00

30

 

 

 

€ 0,00

 

€ 0,00

 

€ 0,00

0,00

€ 0,00

TOTALE

1.000,00

€ 601.300,00

1.000,00

€ 1.075,00

1.000,00

€ 600.575,00

3.000,00

€ 1.202.950,00

Ecco il nostro programma di ripartizione delle spese condominiali: potete scaricarlo gratuitamente a condizione di fare una donazione a Studiamo.it




Con la tua donazione ci aiuti nella nostra attività gratuita di divulgazione della cultura. Grazie.

Abbiamo messo tutto il nostro impegno nella realizzazione e scrittura del programma e delle informazioni contenuti nel testo dell’articolo, ma essi sono stati elaborati esclusivamente a titolo didattico e pertanto non possiamo garantire la correttezza delle loro indicazioni. Ci esoneriamo quindi da qualsiasi responsabilità per i danni derivanti dall’uso del programma e dei dati forniti.

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.