Falda alluvionale nell’Alta valle del Tevere

Una tesi di laurea sulla ricostruzione tramite GIS della superficie piezometrica della falda alluvionale nell’Alta valle del Tevere

Introduzione

Ricostruzione tramite GIS della superficie piezometrica della falda alluvionale nell’Alta valle del Tevere

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

logo-perugia

FACOLTÀ DI INGEGNERIA

Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Corso di Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Laureando: Daniele Penchini

Relatore: Prof: Corrado Cencetti

Anno Accademico: 2005/2006

1. Introduzione

Il lavoro svolto è finalizzato ad analizzare geostatisticamente i dati relativi ai livelli piezometrici della falda dell’Alta Valle del Tevere in quanto quest’area, caratterizzata nel suo insieme da un elevato sviluppo agricolo, industriale, urbano ed infrastrutturale, presenta molteplici iterazioni tra attività antropiche e circolazione idrica sotterranea.

Questo lavoro intende contribuire a chiarire, in modo scientificamente corretto ed attraverso l’uso del GIS e della geostatistica, quali siano state le variazioni della falda nel decennio nel periodo compreso tra il 1975 ed il 2001 utilizzando dati puntuali di quote piezometriche relativamente agli anni 1975, 1991, 1999 e 2001.

L’uso di uno strumento GIS permette di produrre, gestire e analizzare i dati spaziali. La sua integrazione con la geostatistica permette, nel caso di studio, di ricostruire le superfici di falda in tutta l’area interessata a partire da dati puntuali di altezze piezometriche attraverso l’uso di interpolatori, quali le funzioni spline e il kriging.

Autore: Penco100

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.