Finanziamenti agli studenti

I prestiti agli studenti

Finanziamenti agli studenti

Un ventaglio di aiuti finanziari agli studenti meritevoli

 Finanziare gli studi dei figli adesso è possibile. Grazie infatti al D.l. n. 81 del 2 luglio 2007 ed al “Fondo per il credito ai giovani” da esso istituito, i giovani studenti hanno ora la possibilità di ricevere finanziamenti dalle banche senza dover fornire loro garanzie o fideiussioni.

L’accordo ABI-Governo consentirà pertanto l’accesso al credito ad un segmento – quello degli studenti appunto – in genere tagliato fuori dai normali circuiti delle sovvenzioni bancarie, per la mancanza di valide garanzie da porre a presidio del rischio creditizio. Ed è proprio la concessione di queste garanzie a favore degli istituti bancari, per l’affidamento degli studenti, che la nuova normativa intende introdurre e disciplinare. In particolare il Fondo coprirà, con gli stanziamenti per esso previsti e mediante la prestazione di opportune fideiussioni, il 50% degli importi finanziati: l’altra metà rimane a carico del sistema bancario.

Il meccanismo beneficia inoltre non tutti gli studenti, bensì quelli più meritevoli, andando a costituire quindi una sorta di “premio” per chi studia e si impegna, pur non avendo grandi possibilità economiche.

Ma vediamo nel dettaglio come funziona questo prestito agli studenti.

Beneficiari

 

Studenti universitari e post-universitari, residenti in Italia e con età compresa tra i 18 ed i 35 anni.

 

Bisogna anche possedere dei requisiti di merito che variano a seconda della finalità del prestito (v. sotto per le singole finalità)

 

Banche finanziatrici

 

Tutte le banche che partecipano al progetto.

Si tratta delle principali banche, comprese molte Banche Popolari e BCC aderenti all’iniziativa.

Condizioni del finanziamento

 

  • Tasso: fisso per tutta la durata del prestito, da concordare con la banca che non può comunque applicare più del 5,80%.
  • Spese: solo quelle obbligatorie per legge.
  • Durata: massimo 36 mesi.
  • Rate: il prestito può essere rimborsato, mediante accordi con l’istituto di credito,  in un’unica soluzione (ratone finale) o con rate mensili, per un max di 36 rate.

 

Modalità della richiesta

 

Lo studente deve innanzitutto chiedere alla segreteria della propria facoltà universitaria il modulo di adesione al progetto, da compilare e riconsegnare alla stessa.

Se lo studente, avendo i previsti requisiti di merito, ha diritto al prestito, riceverà un attestato contenente, oltre ai dati del richiedente e quelli riferiti al tipo di prestito garantito, un PIN d’accesso alla banca convenzionata, necessario per ottenere il finanziamento. Questo codice personale ha una validità di 90 gg. dalla data di rilascio.

 

Procedura in caso d’insolvenza del mutuatario

 

Nell’eventualità di rate scadute, per 3 mesi non ci saranno conseguenze per il debitore oltre il normale addebito degli interessi di mora. Successivamente il mutuatario sarà avvertito per iscritto ed avrà 60 gg. di tempo per adempiere, trascorsi inutilmente i quali la banca potrà attivare il Fondo, che restituirà il 50% dell’importo insoluto. Per la residua metà del debito non rimborsato l’istituto di credito potrà avviare le procedure legali per il recupero del credito, con la conseguente segnalazione del mutuatario insolvente presso la Centrale Rischi.

 

Finalità del finanziamento

 

Sono previste varie finalità per il prestito garantito:

 

Finalità

Importo max (€)

Requisiti minimi di merito

Documenti e condizioni

 

Pagamento tasse e contributi universitari

2.000

·        primo anno:

voto maturità 80% del punteggio totale

·        anni successivi:

media esami di 24/30

+ conseguimento di 2/3 dei crediti previsti per il precedente anno accademico

 

Iscrizione al Corso di Laurea

Pagamento spese di partecipazione al progetto Erasmus

1.500

(durata 3 mesi)

 

3.000

(durata 6 mesi)

 

6.000

(durata 12 mesi)

 

media esami di 24/30

+ conseguimento di 2/3 dei crediti previsti per il precedente anno accademico

Assegnazione di una borsa Erasmus

Pagamento spese per Dottorati di ricerca, Master o Corsi post-laurea in Italia

 

6.000

conseguimento titolo necessario con votazione 90% del punteggio totale

Iscrizione al Dottorato di ricerca, Master o Corso post-laurea

Pagamento spese d’acquisto PC portatile con connettività wi-fi

1.000

·        primo anno:

voto maturità 80% del punteggio totale

·        anni successivi:

media esami di 24/30

+ conseguimento di 2/3 dei crediti previsti per il precedente anno accademico

 

Preventivo del PC portatile, il quale deve essere nuovo ed incluso nel listino, nonché dotato di:

·      certificato di garanzia e di assistenza tecnica

·      manualistica in italiano

·      sistema operativo con regolare licenza d’uso

·      predisposizione per il collegamento alle reti in modalità wireless 802.11b/802/11g

 

Pagamento deposito cauzionale per locazione di immobile + eventuali spese d’intermediazione immobiliare

3.000

·        primo anno:

voto maturità 80% del punteggio totale

·        anni successivi:

media esami di 24/30

+ conseguimento di 2/3 dei crediti previsti per il precedente anno accademico

 

Contratto di locazione registrato, eventuale fattura intermediario immobiliare e dichiarazione sostitutiva atto di notorietà con la quale lo studente dichiara la veridicità di tutti i dati del contratto + l’inesistenza nei suoi confronti di procedure esecutive, protesti e pignoramenti

 

 

 

 

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.