Programma di calcolo dei millesimi condominiali

Programma gratuito per creare la tabella dei millesimi condominiali, offerto da Studiamo.it
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page

La tabella dei millesimi nei condomini è sempre stata “intoccabile” per i proprietari degli appartamenti dello stabile.

Questa tabella infatti non poteva essere assolutamente variata (se non con il consenso di tutti: come a dire “fantascienza”) e bisognava “fare a fidarsi”, nel senso che la si doveva prendere così com’era, sperando che fosse stata costruita con criterio dal geometra incaricato o direttamente del costruttore dell’immobile.

In realtà le tabelle condominiali dei millesimi sono spesso elaborate in fretta e furia, senza prendere in considerazione tutte le variabili rilevanti per i partecipanti al condominio, con il risultato che per periodi anche lunghissimi qualche condòmino è costretto a pagare le spese condominiali in misura maggiore di quella dovuta, mentre i più fortunati (o amici dei costruttori) le pagano per tutto il tempo in modo ridotto. Ciò a causa appunto degli errori iniziali, compiuti al momento del primo (ed unico) calcolo dei millesimi condominiali e non più corretti.

Adesso fortunatamente le cose sono cambiate: innanzitutto per modificare le tabella dei millesimi e quindi il valore dei millesimi attribuiti a ciascun partecipante al condominio non è più necessaria in assemblea condominiale l’unanimità dei consensi, ma è sufficiente la maggioranza degli intervenuti, che rappresentino almeno la metà del valore del condominio.

Per cui è facile immaginare che, nei prossimi anni, ci saranno molte richieste di modifica delle tabelle millesimali, alle quali l’amministratore, in presenza delle maggioranze prescritte, dovrà necessariamente dare seguito.

 

E poi c’è Studiamo.it che offre gratuitamente ai propri lettori un programma in excel con cui calcolare facilmente la quantità di millesimi attribuibili a ciascun condòmino (invece, per conoscere le nuove norme sul condominio, leggi il nostro corso).

Il programma in particolare permette di determinare la tabella millesimale di qualsiasi condominio (anche solo di una parte di esso ed anche se composto da immobili diversi dagli appartamenti, come box e posti auto), mediante l’inserimento dei dati di ogni unità immobiliare, anzi di ogni vano (stanza) dell’unità stessa, così come vuole la metodologia di calcolo dei millesimi condominiali.

Il percorso guidato del programma è molto intuitivo e semplice: si inseriscono le superfici reali di ogni ambiente (per es. della camera) e i dati a questo riferibili (numero di piano, esposizione, ecc…), quantificando in questo modo la superficie cosiddetta virtuale dell’intera unità immobiliare, la quale, una volta posta a raffronto con tutte le altre unità del condominio, fornisce l’agognata tabella dei millesimi del condominio.

Nello specifico i dati da inserire per ciascun vano o ambiente dell’unità immobiliare sono i seguenti (da selezionare all’interno degli appositi menu a tendina contenuti nelle celle di inserimento di colore bianco):

  • numero progressivo dell’unità immobiliare – necessario per avere alla fine la tabella millesimale distinta appunto per i numeri delle unità facenti parti del condominio
  • superficie reale (cosiddetta “calpestabile”) della camera, distinta per tipologia di ambiente, espressa in mq
  • numero del piano – perché sappiamo che gli appartamenti hanno valori diversi a seconda del livello a cui si trovano
  • la presenza o meno dell’ascensore – elemento importantissimo per il valore di un immobile, che varia ovviamente anche in base all’altezza dalla strada
  • orientamento o esposizione del singolo vano – va cliccata la specifica situazione all’interno del menu proposto
  • veduta o affaccio – anche questo parametro, importantissimo, va scelto nel menu a tendina offerto, perché il valore è diverso a seconda della vista che appare alle finestre della camera
  • luminosità della camera (facoltativo) – sarebbe il rapporto tra la superficie delle finestre della stanza e quella della stanza stessa (cioè del pavimento), ma non abbiate paura perché questo dato va inserito solo in caso di una sostanziale differenza tra le superfici delle finestre dei diversi appartamenti dello stabile (diversità che nella maggior parte dei condomini fortunatamente non sussiste)
  • altro parametro (facoltativo) lasciato alla discrezione di chi inserisce i dati – per tenere conto di situazioni particolari (ad es. una posizione di speciale vantaggio del proprietario dell’attico) e che invece va posizionato al valore “1” in situazioni ordinarie

(all’apertura del software ricordatevi sempre di abilitare le macro)

Inseriti i dati per ciascuna porzione di unità immobiliare (sia essa un appartamento, una parte di spiazzo comune o altro ancora) – in corrispondenza ovviamente della tipologia di camera, locale o ambiente – bisogna cliccare sul tasto in basso della tabella d’inserimento.

Così facendo sono riportate automaticamente nella tabella dei millesimi (posta sotto quella d’inserimento dati) le superfici reali e virtuali che permettono al programma di calcolare i millesimi di ogni unità immobiliare, intesa quest’ultima come somma delle singole porzioni di cui è composta e per le quali sono stati inseriti i valori.

Per ogni unità si può anche scrivere una riga di descrizione, direttamente nella tabella dei millesimi, in modo da identificarla e distinguerla dalle altre (ad es. è possibile digitare il nome del proprietario o altra nota relativa all’immobile).

Fatto il primo riporto nella tabella dei millesimi, si deve procedere ad inserire i dati dei vani che compongono la seconda unità immobiliare e così via per tutte le altre.

Si noti che il programma lascia i dati evidenziati nella tabella d’inserimento, in modo che, se questi sono gli stessi anche per altre unità (per es. appartamenti identici ma posti a piani diversi), l’utente può lasciarli inalterati, provvedendo a variare solo quelli differenti (nel ns. esempio quindi solo il n. di piano).

Se invece si vogliono cancellare i dati, si possono usare i bottoni “Pulisci dati” posti accanto alle varie tipologie di camere, che cancellano soli i valori inseriti per la tipologia cui si riferiscono, mentre se si voglio cancellare tutti i dati si può usare il bottone “Pulisci tutti i dati della tabella”.

Il programma non tiene memoria dei valori afferenti le singole unità immobiliari, per cui quando si cancellano i dati, ma si vuole tenerne traccia, è consigliabile stampare le prime 2 pagine del foglio di lavoro (la 3° e 4° contengono invece la tabella generale dei millesimi, da stampare eventualmente a conclusione del lavoro).

Quando si riportano i dati di un’unità immobiliare e si passa all’inserimento dei parametri riferiti alle componenti della successiva, il programma incrementa in automatico il numero progressivo di unità immobiliare.

Quest’ultimo indice è importantissimo per il corretto riporto nella tabella dei millesimi e può essere modificato manualmente.

Per esempio va digitato a mano quando si devono variare i valori già immessi di una precedente unità immobiliare: in tale evenienza si digiterà il numero di riferimento dell’unità immobiliare da variare (desumibile dalla tabella millesimale) e si reinseriranno i dati corretti, così che al momento del riporto dati essi andranno a sovrascriversi ai precedenti nella tabella dei millesimi, per lo stesso numero di unità.

Infine, se si vuole pulire la tabella dei millesimi (per es. per calcolare i millesimi di un secondo condominio), lo si può fare cliccando sul bottone “Pulisci tutti i dati della tabella”, digitando 1 come numero di unità e cliccando il bottone del riporto dati tante volte quante sono le unità immobiliari elencate nella tabella dei millesimi: il riporto di dati a zero pulisce infatti la tabella con i millesimi calcolati.

Questa è l’immagine del risultato finale del programma.

Numero unità immobiliare

Descrizione unità

Superficie reale

(in mq)

Superficie virtuale

(in mq)

Millesimi

1

 appartamento Rossi

150,00

125,00

330,91

2

 appartamento scala C interno 5

175,25

112,75

298,48

3

 posto auto Bianchi

80,00

50,00

132,36

4

 box Verdi

95,00

90,00

238,25

5

 

0,00

0,00

0,00

6

 

0,00

0,00

0,00

46

 

0,00

0,00

0,00

47

 

0,00

0,00

0,00

48

 

0,00

0,00

0,00

49

 

0,00

0,00

0,00

50

 

0,00

0,00

0,00

Totali condominio

500,25

377,75

1.000,00

Se volete fare una donazione per il programma, così da permettere a Studiamo.it di continuare ad offrire risorse gratuite ai navigatori, potete inviare una mail alla redazione: riceverete gli estremi bancari per fare un bonifico.

Se avete bisogno di personalizzazioni del nostro software per esigenze particolari, scriveteci e cercheremo di accontentarvi chiedendo un prezzo modesto per il servizio.

Chi vuole il programma di calcolo dei millesimi condominiali può scaricarlo gratuitamente: è offerto da Studiamo.it

In conclusione rimane solo da dirvi quali sono i parametri che abbiamo utilizzato per calcolare i millesimi del condominio.

Ci siamo rifatti alle poche regole esistenti, desumibili soprattutto dalle sentenze in materia. Nelle tabelle che seguono potete leggere i parametri utilizzati per il calcolo dei millesimi, distinti a seconda della variabile cui si riferisce la porzione immobiliare della quale si vuole calcolare la superficie virtuale partendo da quella reale.

Ambiente Coefficiente
Camere – Soggiorni

1,00

Soggiorni con angolo cottura

0,97

Cucine – Bagni – Ripostigli

0,90

Corridoi – Disimpegni

0,80

Cantine

0,45

Balconi coperti – Soffitte

0,30

Balconi scoperti

0,25

Terrazzi a livello

0,22

Giardini

0,15

Aree private

0,10

Box

0,50

 

Piano Coeff. con ascensore Coeff. senza ascensore
Interrato

0,75

1,00

Terreno

0,85

1,00

Rialzato

0,90

1,00

Primo

0,95

da 0,99 a 0,891 a scendere in base al piano

Dal secondo al dodicesimo

1,00

Ultimo sotto tetto

0,98

0,88

Ultimo sotto terrazzo

0,97

0,87

 

Esposizione Coefficiente
sud-est

1,00

sud-ovest

0,97

nord-est e sud-est

0,97

nord-ovest e sud-ovest

0,90

nord-ovest

0,90

nord-est

0,80

Stanze senza finestre

0,75

 

Veduta Coefficiente
Su giardini e vedute panoramiche

1,00

Su strade

0,95

Zone di rispetto

0,90

Su cortili

0,85

Su chiostrine

0,80

Ambienti senza finestre

0,75

 

Luminosità Coefficiente
Spazi aperti da 0 ≥ 1/6

1,000

1/7

0,965

1/8

0,940

1/9

0,920

1/10

0,900

Articoli correlati: Condominio – manuale d’uso ed anche Condominio: le maggioranze per le delibere in assemblea

Abbiamo posto ogni cura nell’implementazione del software che proponiamo gratuitamente in questa pagina, ma ovviamente esso rimane un mero esercizio didattico e pertanto non ci assumiamo alcuna responsabilità per gli eventuali danni che potrebbero derivare dal suo utilizzo.

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

45 Commenti

  1. Può dirmi per favore se un un condominio di due piani e con sotto i negozi si applica il conteggio dell’ascensore? Grazie

    Pubblica una risposta
  2. Salve vorrei sapere se qualcuno può dirmi più o meno di che aumento si parla quando vengono aggiunti due millesimi in più al mio appartamento.

    Pubblica una risposta
  3. Pratico ed interessante . OK Manca lo la tabella calcolo millesimi Scale e Ascensore, con i coefficienti di riduzione.

    Pubblica una risposta
  4. Premetto che non ho ancora scaricato il programma, ma per calcolare i millesimi del proprio appartamento devo inserire anche quelli degli altri appartamenti? Molte grazie.

    Pubblica una risposta
  5. Bellissimo (e sopratutto semplice)! Grazie del vostro lavoro.

    Pubblica una risposta
  6. Per le esposizioni totali delle camere (es.: solo EST o solo a SUD) come si fa? Grazie

    Pubblica una risposta
  7. Avviso per tutti coloro che chiedono informazioni personalizzate: Studiamo.it NON FORNISCE CONSULENZE. Chi è interessato ad avere informazioni sulla propria situazione può rivolgersi, se lo vuole, al sito http://www.consulenzeprofessionali.jimdo.com

    Pubblica una risposta
  8. Buongiorno Avrei bisogno di un informazione.Il mio appartamento è stato ricavato dalla divisione in due di un appartamento più grande .Ora abbiamo la necessità di rifare l’impermealizzazione sulla terrazza condominiale ma non conosco i millesimi del mio appartamento in quanto quando vennero fatti 8 anni fa l’appartamento non era stato ancora frazionato nelle due unità immobiliari di adesso. Come faccio a calcolarli ???? Grazie

    Pubblica una risposta
  9. Nel mio condominio ci sono 9 appartamenti di cui 8 con vano scale e accesso da portone condominiale in comune, 1 con accesso da stesso Portone comune e indipendente da giardino privato. Come ci si comporta per il calcolo millesimali e di conseguenza per la divisione delle spese? Considerando che il piano terra di fianco entra solo dal portone comune non avendo giardino con uscita .

    Pubblica una risposta
  10. Il nuovo art.1124 del C.C modifica sostanzialmente il vecchio articolo in quanto prima con il calcolo del valore dei piani non si rendevano omogenei ed equi i valori dei millesimi delle unità immobiliari. Con l’articolo riformato, per la seconda metà del valore si deve sempre fare riferimento al valore delle singole unità immobiliari ed in misura proporzionale all’altezza di ciascun piano dal suolo. Questo chiarimento eviterà contenziosi legali anche presso la Suprema Corte.

    Pubblica una risposta
  11. Quando provo a trasferire i dati alla tabella millesimale mi da errore: Incorrec format su script URI, forse perchè uso openoffice?

    Pubblica una risposta
  12. Una domanda…ma alla voce “Ascensore” bisogna sempre mettere “SI” se è presente un pianerottolo con l’ascensore (dunque tutti i vani avranno “SI”), o esso va spuntato se è la stanza-vano in oggetto che confina con la parete ascensore? Grazie

    Pubblica una risposta
  13. E’ l’argomento più dettagliato che ho trovato grazie

    Pubblica una risposta
  14. Grazie per tanti motivi, soprattutto per la chiarezza espositiva

    Pubblica una risposta
  15. Non ho trovato una specifica per i posti auto scoperti. Quale coefficiente bisogna prendere in considerazione?? Grazie

    Pubblica una risposta
  16. Avviso per tutti coloro che chiedono informazioni personalizzate: Studiamo.it NON FORNISCE CONSULENZE. Chi è interessato ad avere informazioni sulla propria situazione può rivolgersi, se lo vuole, al sito http://www.consulenzeprofessionali.jimdo.com

    Pubblica una risposta
  17. Grazie mille, articolo e programma molto utile. Ho solo un dubbio da porvi, che riguarda il mio caso. Dovrei calcolare i millesimi di un condominio in cui il piano terra è a destinazione commerciale ed è infatti occupato da una banca. Classifico gli ambienti di questo piano come camere, corridoi, etc…indipendentemente dalla loro destinazione d’uso?

    Pubblica una risposta
  18. Vorrei porre un quesito. Nel mio condominio ci sono 8 appartamenti di cui 6 con vano scale e accesso carraio in comune, 1 con solo accesso carraio in comune e 1 totalmente indipendente. Come ci si comporta per il calcolo millesimali e di conseguenza per la divisione delle spese?

    Pubblica una risposta
  19. Ci sono i programmi a pagamento.

    Pubblica una risposta
  20. Attiva le macro e tutto si risolve.

    Pubblica una risposta
  21. Grazie per il prog. ma non riesco a far passare i mq virtuali dalla tabella dati per unita immobiliare alla tabella millesimi, quando clicco per il passaggio mi dice che tutte le macro sono disattivate, come faccio?

    Pubblica una risposta
  22. La password non ti serve perchè le celle bloccate non vanno toccate.

    Pubblica una risposta

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.



È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>