Date storiche: i segnali stradali della storia

La storia vista attraverso le date degli eventi più importanti

La storia non piace agli studenti. E men che mai le date della storia: sono difficili da ricordare e tutto sommato anche inutili.

A cosa serve conoscere le date storiche? La maggior parte degli studenti le considera nozioni di cui si può fare benissimo a meno.

Tuttavia gli anni che hanno segnato una svolta decisiva nella storia dell’umanità non solo costituiscono nozioni di cultura generale importantissime, perché altrimenti, senza la loro conoscenza, rimaniamo ignoranti, ma soprattutto sono eventi culturali in grado di farci capire quello che siamo e come ci siamo diventati.

E’ come percorrere una strada sconosciuta senza prestare attenzione alle indicazioni segnaletiche che ci informano sulla destinazione delle diverse strade: ad ogni bivio o incrocio rischieremmo di perderci.

Lo stesso è per la storia. Non sapere le date più importanti della storia significa perdere il significato del nostro contesto sociale, cioè di quel sistema proprio, tradizionalmente chiamato (in sociologia) cultura, e di come esso sia diventata ciò che è adesso.

Le tappe storiche che ci hanno portato ad essere in un certo modo, in una certa società, caratterizzata dalle sue abitudini ed istituzioni, rappresentano elementi culturali fondamentali, verso i quali abbiamo un preciso dovere morale: il loro familiare apprendimento.

In fin dei conti non è neanche un compito difficile, perché è sufficiente la conoscenza di non più di una ventina di date storiche per avere in mano il polso della storia.

Pensate, bastano solo 20 date per possedere la cronologia storica di base, dalla nascita dell’uomo ad oggi!

Per facilitare gli studenti (com’è nello spirito di Studiamo.it) in questa impresa non immane, forniamo la seguente tabella storica – eventualmente da stampare e tenere con sé – contenente le date della storia umana da noi ritenute più importanti, scusandoci sin da subito per le necessarie ed evidenti omissioni.
 

Preistoria

2 500 000 a.C.

I primi ominidi iniziano ad usare attrezzi di pietra

400 000 a.C.

L’uomo delle caverne scopre il fuoco

Epoca antica

3000 a. C

Scoperta della scrittura

 

 

2200 a.C.

Insediamento nella penisola ellenica della prima cultura greca

 

 

753 a.C.

Fondazione di Roma

 

 

1 a.C.

Nascita di Cristo ed inizio del calendario dell’era cristiana

 

 

Medioevo

476 d.C.

Caduta dell’Impero Romano d’occidente ad opera dei barbari

 

 

1450

Invenzione della stampa (Gutemberg stampa il primo libro: la Sacra Bibbia)

 

 

Epoca moderna

1492

Scoperta delle Americhe da parte di Cristoforo Colombo

 

 

1776

Indipendenza degli Stati Uniti d’America

 

 

Epoca contemporanea

1789

Rivoluzione francese

 

 

1815

Congresso di Vienna e Restaurazione

 

 

1861

Unità d’Italia (Vittorio Emanuele II è il primo Re del Regno d’Italia)

 

 

1870

Presa di Roma dalla breccia di Porta Pia e caduta dello Stato Pontificio

 

 

1914

Inizio I Guerra mondiale

1915

Intervento in guerra dell’Italia

 

 

1918

Fine I Guerra mondiale

 

 

1939

Inizio II Guerra mondiale

 

 

1945

Fine II Guerra mondiale

 

 

1948

Entrata in vigore in Italia della Costituzione repubblicana

 

 

1969

Conquista della Luna

 

 

1989

Caduta del muro di Berlino

 

 

2001

Attacco terroristico alle Torri gemelle di New York (USA)

 

 

2002

Circolazione in Europa della moneta unica (Euro)

 

 

 

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

1 Commento

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.