Manovra Monti: cambiano i bolli sui conti correnti, depositi a risparmio e dossier titoli
Facciamo chiarezza sul costo dei rapporti bancari per effetto della manovra “salva Italia”

da | 4 Gen 2012 | Banca e bancari, Società | 2 commenti

Attenzione: articolo aggiornato da altro ns. articolo sulla materia.

Aumentano i bolli sui rapporti bancari (anzi sulle comunicazioni alla clientela relative a questi rapporti), con la novità che adesso anche i depositi a risparmio hanno la loro bella imposta di bollo, che va quindi a colpire i piccoli risparmiatori, perché i grandi non lasciano di certo la loro liquidità sui depositi.

Vediamo di far chiarezza sull’entità del prelievo fiscale, sintetizzando nella seguente tabella (più esplicativa di mille parole) tutte le informazioni al riguardo.

Aggiornamento del 5 marzo 2012: adesso anche i conti deposito devono pagare il bollo in quanto considerati strumenti finanziari (seconda riga della tabella, aliquota 0,10% per il 2012 e 0,15% per gli anni futuri e senza tetto).

bolli monti

2 Commenti

  1. Romeo Chierchia

    Prima cercano di vincolare il cittadino all’apertura del conto corrente e poi “succhiano il sangue”… Monti e compani a casa………………

    Rispondi
  2. Biagio Berardi

    STRUMENTO UTILE DI LAVORO E FATTO MOLTO BENE

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share This