Impresa concorrenziale – definizione e funzione dell’impresa

La definizione e la funzione dell’impresa

Condizioni di concorrenza perfetta

Il mondo della concorrenza perfetta è il mondo di coloro che accettano i prezzi di mercato (Samuelson, Nordhaus; Economia, 2002).

Ma in un contesto economico di concorrenza perfetta sono molte le condizioni che debbono essere rispettate se di questo si vuol continuare a parlare. Innanzitutto in concorrenza perfetta il prezzo è stabilito dalle leggi del mercato e nessun operatore economico è in grado di influenzarlo. In tale situazione ipotetica, vi sono innumerevoli organizzazioni produttive tutte di modeste dimensioni che competono tra di loro garantendo il livello massimo di efficienza e il minor prezzo possibile.

In concorrenza perfetta si raggiunge un ottimo paretiano e il ruolo del settore pubblico si limita alla regolazione ed alla garanzia del rispetto della normativa antitrust. Inoltre un’altra caratteristica del mercato perfettamente concorrenziale è quella che vede i prodotti come beni di tipo omogeneo, ovvero le piccole imprese offrono prodotti identici ad un prezzo stabilito dal mercato che le rende come si suol dire prenditrici di prezzo; price takers.

Dato che le imprese concorrenziali non sono in grado di influire sul prezzo, il prezzo di ciascuna unità venduta costituisce il ricavo aggiuntivo che l’impresa conseguirà. Se il prezzo di mercato è di 40 $ per unità, l’impresa che voglia offrire 101 unità rispetto a 100 avrà un ricavo aggiuntivo di 40 $.

Per l’impresa concorrenziale la curva di domanda (dd) è perfettamente orizzontale.

3

Autore: K

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.