Inquadramento e diritti di Colf e Badanti

Vediamo l’inquadramento ed alcuni diritti dei lavoratori domestici

Abbiamo già affrontato l’argomento Colf e Badanti sulle pagine di Studiamo.it

In particolare nel nostro sito trovate:

 

Adesso spieghiamo invece altri aspetti del rapporto intrattenuto con i domestici, ovvero:

  • il loro inquadramento
  • la maternità delle lavoratrici
  • la malattia e l’infortunio

Tutto questo mediante una semplice e chiara tabella, più che sufficiente per conoscere i temi indicati.

 

Inquadramento, Malattia, Infortunio e Maternità di Colf e Badanti

Inquadramento

Malattia

Livello

Descrizione

Il lavoratore ha diritto alla conservazione del posto per i seguenti periodi:

 

A

Mansioni generiche e manuali, con meno di 12 mesi di esperienza.

Non addetti all’assistenza delle persone.

Anzianità lavorativa

Giorni di calendario di conservazione del posto di lavoro

A super

Addetti alla compagnia (ad es. baby sitter).

Anzianità fino a 6 mesi (superato il periodo di prova)

10 giorni

B

Mansioni caratterizzate da specifiche capacità professionali e con almeno 12 mesi di esperienza.

Anzianità da 6 mesi ad 2 anni

45 giorni

B super

Addetti all’assistenza di persone autosufficienti.

Anzianità oltre i 2 anni

180 giorni

C

In possesso di competenze professionali ed in grado di lavorare in autonomia.

Infortunio

Il datore di lavoro deve comunicare all’Inail l’infortunio entro:

  • 24 ore per infortuni gravi
  • 2 giorni per gli altri

Al datore di lavoro spetta il pagamento della retribuzione per i primi 3 giorni dell’infortunio o malattia professionale.

Valgono gli stessi termini di cui sopra (malattia) per la conservazione del posto di lavoro.

C super

Addetti all’assistenza di persone non autosufficienti senza titoli specifici.

Maternità

D

In possesso di titoli specifici per le mansioni svolte ed in grado di lavorare in totale autonomia.

Le lavoratrici non possono prestare la propria attività:

  • nei 2 mesi precedenti la data presunta di parto
  • tra la data presunta e quella effettiva
  • per i 3 mesi successivi al parto

I suddetti periodi concorrono ugualmente all’anzianità di servizio della lavoratrice.

D super

Addetti all’assistenza di persone non autosufficienti con diploma specifico.

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.