Lotteria degli scontrini

Tutto quello che c’è da sapere sulla lotteria degli scontrini

Per preparare i nostri lettori alla lotteria degli scontrini e fornire quindi un’informazione completa sull’argomento, abbiamo predisposto la seguente tabella con tutto quello che c’è da sapere.

 

Lotteria degli scontrini

Domanda

Risposta

Cosa bisogna fare per partecipare alla lotteria?

Le attività da fare per partecipare alla lotteria degli scontrini sono riassunte di seguito andando per step:

1. (una volta sola all’inizio)
Inserire il proprio codice fiscale (solo se maggiorenni e residenti in Italia) sul portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it così da ottenere un codice identificativo (codice lotteria) con il quale è possibile partecipare a tutte le estrazioni della lotteria.

2. (ad ogni acquisto)
Ogni volta che si spende più di un euro presso un esercizio obbligato all’emissione dello scontrino elettronico, occorre mostrare al negoziante il codice lotteria di cui al punto precedente, stampato su carta o salvato sul cellulare. In questo modo si partecipa alla lotteria degli scontrini con un numero virtuale di biglietti pari al numero di euro speso (ad es. se si spendono 20 euro si partecipa all’estrazione dei premi con 20 biglietti virtuali). Ciò fino ad un max di mille euro spesi e
quindi di mille biglietti virtuali di partecipazione alla lotteria.

3. (ad ogni estrazione dei premi)
L’esito della lotteria, cioè la notizia se i biglietti virtuali associati al proprio codice lotteria hanno vinto uno dei premi oppure no, è comunicata direttamente mediante SMS o e-mail (previo inserimento di questi dati nel portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it ) e comunque è sempre possibile seguire l’andamento delle lotterie ed i biglietti estratti sullo stesso portale.

 

Quando inizia questa lotteria degli scontrini?

Da 1° luglio 2020 è possibile chiedere ai negozianti presso cui si è fatto un acquisto di voler partecipare alla lotteria, mostrando il proprio codice lotteria.

La prima estrazione è mensile e quindi riguarderà tutti gli acquisti compiuti a luglio 2020. Essa avverrà il 7 agosto 2020.

 

Qual è il calendario delle estrazioni?

Per il 2020 le estrazioni (ed i premi) sono mensili. Queste sono previste ogni secondo giovedì del mese, tranne la prima che – come detto – avverrà il 7 agosto 2020.

Inoltre ci sarà un’estrazione annuale molto più ricca.

Poi, dal 2021, ci saranno anche estrazioni settimanali.

Quanto detto sopra vale per i pagamenti presso i negozi in contanti. A breve dovrebbe partire anche una lotteria specifica per i pagamenti fatti con mezzi tracciabili (carte di credito, bancomat, ecc…), che si chiamerò lotteria “Zero Contanti”. Pure quest’ultima lotteria prevede estrazioni mensili, annuali e, dal 2021, settimanali. Essa riconosce premi più elevati e, nel caso di vincita di uno dei biglietti virtuali del consumatore, sarà premiato anche il negoziante.

 

Quanto si vince?

Ecco la tabella completa delle vincite:

 

(dati in euro)

Mensile

Annuale

Settimanale

(dal 2021)

Lotteria ordinaria
(per pag. in contanti)

3 premi da 30.000

un premio da 1.000.000

7 premi da 5.000

Lotteria Zero Contanti
(per pag. tracciabili)

10 premi da 100.000

un premio da 5.000.000

15 premi da 25.000

 

I premi vinti sono tassati?

E quando vanno ritirati?

I premi vinti non sono soggetti ad alcuna tassazione.

Essi vanno ritirati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione, altrimenti concorrono alla formazione del premio per l’estrazione annuale.

 

Occorre conservare lo scontrino fiscale per vincere i premi?

No, non è necessario conservare lo scontrino per partecipare alla lotteria e ritirare l’eventuale premio vinto.

 

Qualsiasi tipo di spesa dà diritto a partecipare alla lotteria?

No, non si può partecipare alla lotteria in caso di spese per le quali è stata chiesta al venditore la fattura, anche se elettronica
(quindi sostanzialmente in caso di acquisti di materiale d’impresa).

Non si può partecipare alla lotteria in caso di acquisti on line.

Non si può partecipare alla lotteria neanche nel caso di acquisti che danno diritto alla detrazione fiscale (ad es. medicine, occhiali da vista, ecc…).

 

Autore: Steve Round

Condividi questo articolo su

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.