Ragioneria di base – nozioni per principianti
Le regole base di contabilità: un’introduzione alla ragioneria per tutti

da | 16 Nov 2017 | Economia aziendale e Diritto commerciale | 6 commenti

Modelli ed esempio di registrazione

Indice

Concludiamo ricordando quali sono i conti più frequenti, sia nel caso dei conti finanziari (che vanno a finire nel documento “Patrimonio” o “Situazione Patrimoniale”), sia nel caso dei conti economici (che vanno a finire nel prospetto “Conto Economico”).

Dare

PATRIMONIO

Avere

ATTIVITA’

PASSIVITA’

Immobilizzazioni

Debiti

Immobilizzazioni

Debiti a breve termine

 

Debiti a medio-lungo termine

Attivo Circolante

 

Magazzino

Capitale Netto

Crediti

Capitale sociale

Liquidità

Riserve

 

Utile di esercizio (perdita)

 

 

Dare

CONTO ECONOMICO

Avere

COSTI

RICAVI

Acquisti

Vendite

Spese per servizi

Interessi attivi

Interessi passivi

Variazione di rimanenze di prodotti finiti

Ammortamenti

 

Accantonamenti

 

Stipendi

 

Svalutazioni

 

Variazione di rimanenze di materie prime e merci

 

 

 

 

Adesso facciamo un esempio.

La nostra impresa acquista Merce per euro 10.000 + Iva al 22%. Il pagamento avviene per metà dell’importo con assegno bancario, mentre per l’altra metà il fornitore concede una dilazione. Il debito è saldato dopo 30 giorni con un bonifico bancario e nell’occasione, a causa del raggiungimento di un certo volume di acquisti durante l’anno, il fornitore accorda uno sconto di 100 euro.

Le registrazioni sono 2: una per l’acquisto ed una per il pagamento.
Con quella dell’acquisto si registra il costo, mentre con la registrazione del pagamento – che in genere non interessa i conti economici, trattandosi solo di modifiche del patrimonio – si chiude il debito verso il fornitore, contabilizzando in questo caso anche il ricavo per lo sconto ottenuto (e lo storno dell’Iva a credito).

 

15/01/2018

 

 

Merci c/ acquisto

 

 

10.000

Iva a credito

 

 

2.200

 

a

Debiti v/ fornitori

6.100

 

a

Cassa

600

 

a

Banca C/C

5.500

 

 

 

 

Acquistate merci da ns. fornitore

 

 

 

15/02/2018

 

 

Debiti v/fornitori

 

 

6.100

 

a

Sconti attivi

100

 

a

Iva a credito

22

 

a

Banca C/C

5.978

 

 

 

 

Saldato il fornitore con un sconto sul prezzo

 

Altre risorse interessanti sullo stesso argomento:

Corso completo di contabilità generale

Programma gratuito per fare le registrazioni contabili

In bocca al lupo a tutti gli studenti !

6 Commenti

  1. Adelaide

    una domanda: se ho capito bene, si possono avere variazioni solo finanziarie (es. pagamento di un debito con un’uscita di cassa), variazioni finanziarie/economiche (es. costo per acquisto merce contro un aumento di debito) ma non variazioni solo economiche. E’ corretto?
    Grazie

    Rispondi
    • Steve Round

      Corretto.

      Rispondi
  2. Donatella

    Salve,come posso calcolare questo esercizio: il signor Mario emette una fattura di 2000 € al signor Bianchi.Il signor Mario concede il pagamento fra 30 giorni per assegno.Analizza l’operazione dal punto di vista del signor Mario.

    Rispondi
    • Steve Round

      Tralasciando l’IVA la registrazione è la seguente: Crediti (c/patrimoniale) A Vendite (c/economico). Poi al momento del pagamento dopo 30 gg.: Banca c/c (c/patrimoniale) A Crediti (c/patrimoniale).

      Rispondi
  3. Patrizia B.

    Ottima, semplice e intuitiva rappresentazione!

    Rispondi
  4. Marco

    Complimenti per questa guida veloce. E’ l’unica davvero intuitiva e rapida. Sacrosanta anche per chi, come me, sta facendo il primo anno di economia.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share This